Vergogna!

Posted On 20 gennaio 2011

Filed under Senza categoria

Comments Dropped one response

Sfortunatamente, il titolo di questo intervento non è qualcosa che ho urlato in piazza, in faccia a qualcuno che se lo meritava o che ho urlato e basta.

Purtroppo, è un sentimento che provo nel mio intimo: mi vergogno di essere un ESSERE UMANO.

Potessi cambiare genere e specie, preferirei essere il più inutile e repellente virus invece di quello che, a volte, si autoconsidera “il gradino più alto dell’evoluzione”.

Seeee… Gradino più alto una beneamata fava!

Il tutto nasce da una settimana un po’ nera, ma la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso è arrivata stamattina.

E’ una settimana che partecipo a riunioni (formali e meno formali) in cui emergono problemi che si fatica a risolvere, dato che le parti in causa sembrano voler rifiutarsi di ascoltare, dicendo cose simili e diverse e non riuscendo a capire che la ragione non è di uno dei due, ma più o meno nel mezzo. E’ una settimana che vedo i miei programmi (televisivi… I pochi che mi restano!) cancellati da cazzate e mi viene da chiedere: ma io perché cazzo ho speso 20 euro di decoder? Per essere preso per il culo? E’ una settimana che, nonostante una sonnolenza persistente, mi alzo presto per svolgere al meglio il mio lavoro, aspettando risposte che non arrivano o vengono malamente intercettate (della serie: se io scrivo a un professore PERCHE’ mi risponde qualcun altro dicendo di chiedere a chi avevo inviato la mail? Bah…)…

Stamattina, però, si tocca il fondo e si esplode.

Prendo il Metro quotidiano (il giornale gratuito, n.d.s.) e leggo il titolo in prima pagina: “Giovani italiani ignoranti e pigri”.

Sotto: una foto di Ruby, ospite di un programma, in cui espone le ultime rivelazioni sulla sua sfortunata vita e sul suo rapporto con Berlusconi.

Sì, Ruby: la ragazza egiziana/marocchina/salcazzo che prima è stata pagata per il bungabunga; poi in realtà non era vero: era stata “salvata” dal premier dopo essere stata arrestata giustamente/ingiustamente/valloasapere; poi pagata per dire certe cose fasulle; pagata per il silenzio; consolata con regali costosi perché violentata da ragazzina; invitata a diversi talkshow (dietro compenso, suppongo) per raccontare la sua triste vicenda…

Ma un bel vaffanculo no?

No, dico, come si può chiedere ai giovani italiani di sbattersi per realizzare qualcosa se poi li si piglia per il culo in questa maniera? Io che sono un responsabile di laboratorio e un educatore, che cavolo devo andare a dire a quelli che seguo: “Mi raccomando di dare il vostro meglio e stare zitti, senza mai alzare la testa o la voce, accontentandovi della miseria che prenderete, godendo dei diversi soprusi di chi ha più potere di voi, accettando serenamente tutti gli insulti ed essendo felici quando l’ultimo arrivato farà più strada e più soldi di voi perché conosce questa o quella persona ed è abbastanza figlio di puttana da approfittarsene”?!

Mi vergogno. Mi vergogno di appartenere alla stessa specie di queste persone. Mi vergogno perché tutti parlano (io compreso), ma nessuno ha i coglioni di dire: “Ma perché non la smettiamo di fare le pecore e andiamo a prenderli tutti a calci nel culo?”.

Vorrei poter essere svincolato da questa fottuta patina di civiltà degli esseri umani, tornare a essere una bestia selvaggia che, se istigata, non porge stupidamente l’altra guancia, ma si fa rispettare.

Stavolta non c’è Love & Peace. Stavolta ci sono rabbia e vergogna.

                                                                                                         Bario

Annunci

One Response to “Vergogna!”

  1. ninfablu

    Questa volta pare che parli un po’ come me…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...